image header

Il Museo

Pur se rimasto privo di vari elementi, il complesso ha mantenuto un notevole valore e si presenta oggi ricco e degno di nota sia come sito conventuale cappuccino sia come sacro monte e luogo di devozione e pellegrinaggio. Il santuario custodisce al suo interno, oltre al simulacro tardoquattrocentesco della Madonna con il Bambino, un interessante apparato in stucco e pittorico seicentesco, notevoli opere di artisti come Bernardino De Conti, Bramantino e Antonio Ciseri e una ricca collezione di ex voto. Nel complesso si conservano anche interessanti gruppi statuari lignei rinascimentali come il Compianto del Maestro di Santa Maria Maggiore (già nella chiesa di San Francesco a Locarno) e l'ancona della Pietà dei fratelli Giovan Pietro e Giovan Ambrogio De Donati. Nella chiesa dell'Annunciata si trovano importanti affreschi cinquecenteschi in parte rinvenuti durante il restauro.

Dopo alcuni anni di chiusura il museo "Madonna del Sasso" ha riaperto al pubblico nel settembre del 2016.

Il Museo è visitabile in primavera, estate ed autunno nei seguenti orari: 
09.30 - 12.30, 13.00 - 17.00. Chiuso il lunedì.